L’Iron Team Rugby Football Club per il Palermo pride

L’Iron Team Rugby Football Club lancia Play Pride, la selezione palermitana che domenica parteciperà alla tappa di apertura della Sicilian Beach Rugby Cup a Mondello, in segno di adesione al Palermo Pride 2013 e per sottolineare che i valori positivi del rugby non possono non coniugarsi con le rivendicazioni e le lotte che il Pride rappresenta. Non esistono “diversi”connotati in senso negativo, ma solo maglie diverse che concorrono a renderci più ricchi attraverso il confronto e la sua sintesi che, nel nostro sport, è simboleggiato dal terzo tempo, un momento di condivisione che non ha pari in nessun’altra disciplina.
 
 
Apprezziamo ancora di più il coraggio e, in questo senso, ricordiamo che uno dei primi simboli delle lotte LGBTIQ è stato proprio un rugbista, Gareth Thomas, e l’Iron Team Rugby Football Club vuole continuare sulla strada tracciata da questa scelta: l’omofobia, la discriminazione di ogni genere e razza non appartengono e non devono appartenere a nessuno sportivo che possa definirsi tale.
 
 
Ringraziamo gli organizzatori del Palermo Pride 2013 per questa grande occasione di promozione reciproca, che, spero, possa portare ben presto altre squadre di tutte le discipline sportive a portare avanti la bandiera dei diritti all’uguaglianza, ricordando che la diversità è una diversità e non un punto debole.
Cogliamo l’occasione per ricordare l’appuntamento di sabato 22 giugno, la parata del pride, a cui noi parteciperemo con entusiasmo.
 
 
L’ufficio Stampa
Iron Team Rugby Football Club
21 giu 2013 | Posted in: Eventi | Commenti Chiusi

La ministra Taubira per il Palermo pride

Christiane Taubira, ministra francese della Giustizia ha inviato un messaggio all’associzione Rete Lenford per il Palermo pride. Eccolo:

 

Caro Presidente

Christiane Taubira, Ministra della Giustizia, Guardasigilli ha ricevuto la Sua lettera con La quale La invitava ad aprire il convegno internazionale dedicato alla Tutela dei diritti  umani delle persone lgbti che Rete Lenford organizza a Palermo insieme ad Amnesty international. 

La Ministra è estremamente sensibile e interessata alle questioni che saranno discusse, è stata toccata dalle parole di elogio  che avete indirizzato nei suoi riguardi e tiene molto a ringraziarvene. 

Purtroppo i vincoli stringenti della sua agenda di impegni le impediscono di partecipare a questa iniziativa.

Le sarei grata se facesse parte del suo dispiacere di non essere con voi a tutti i partecipanti al convegno cui la Ministra chiede di voler trasmettere i suoi più cordiali pensieri.

La Ministra tiene molto, inoltre, a manifestare il suo apprezzamento per le azioni condotte dall’Associazione che Lei presiede e di cui ha preso conoscenza con grande attenzione attraverso i documenti ricevuti.

Voglia gradire, Caro Presidente i miei più distinsti saluti

Florence GOUACHE 

Capo di Gabinetto della Ministra della Giustizia francese

22 giugno: CRIMINI D’ODIO NELL’ORDINAMENTO ITALIANO – Omofobia e Transfobia, paradigma dell’invisibilità.

22 giugno, ore 10.00, Istituto Gramsci. Convegno realizzato da ARCIGAY all’interno del Palermo Pride 2013. 

Partecipano:

Cons. Dott. Marco De Giorgi (Direttore Unar)
Dott. Flavio Romani (Presidente nazionale Arcigay)

Avv. Marco Carnabuci
Avv. Bruno Colavita
Avv. Michele Giarratano
Avv. Cathy la Torre
Dott. Salvatore Miceli (Polis Aperta)
Dott. Rosario Murdica

Convegno accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo. La partecipazione comporta il conseguimento di n. 4 crediti formativi.

Iniziativa di rilievo nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto delle discriminazioni – UNAR.

Partecipazione Gratuita – Iscrizioni: sportellolegale@arcigay.it

| Posted in: Eventi | Commenti Chiusi

Per chi sabato arriva in pullman

Un’avvertenza : i pullman devono arrivare in via Lincoln (da c.so dei Mille/Via Oreto, non da via Crispi/foro Umberto I/via Messina Marine), lasciare le persone a villa Giulia e proseguire per Sant’Erasmo, andando poi a parcheggiare in via Nina Siciliana.

| Posted in: Eventi | Commenti Chiusi

Il programma del 21 giugno

l Palermo pride, il gigantesco evento che ha animato quest’inizio di estate palermitana, con centinaia di eventi realizzati nel Pride village aperto nei Cantieri culturali alla Zisa, costruiti intorno agli slogan “O si è felici o si è complici” (una frase di Nino Gennaro) e intorno al tema “I diritti LGBT sono diritti umani”, sta volgendo al termine. In questo fine settimana si concentrano alcuni tra gli eventi più significativi, con al centro la grande parata di sabato 22 giugno.

Per agevolare l’enorme afflusso di persone al pride village, il Comune ha predisposto un servizio di navette gratuite, e aperto tutti e 3 gli ingressi: via P. Gili, via Polito, via Perpignano (questi ultimi aperti dalle ore 18.00)


Venerdì 21 giugno

La giornata si apre la mattina, con un confronto con UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e OSCAD (Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori) sulle strategie di contrasto delle discriminazioni nei confronti di Lesbiche, Gay, Bisessuali e Trans. Interverranno tra gli altri i parlamentari Ivan Scalfarotto, il senatore Sergio Lo Giudice, l’onorevole Alessandro Zan e l’onorevole Michela Marzano. Nel pomeriggio un incontro organizzato da Amnesty International e Rete Lenford -Avvocatura per i diritti LGBT. Anche quest’anno Emma Dante e la Compagnia Sud Costa Occidentale contribuiscono ad arricchire il Pride con uno spettacolo, La bella Rosaspina Addormentata.
Il Milk stage vedrà un nuovo appuntamento del Pride jazz festival, mentre nel palco principale si alterneranno PAN DEL DIAVOLO, BLACK EYED DOG, IOTATOLA e Concreat.

Al di fuori del Village, nella Galleria Francesco Pantaleone in corso Vittorio Emanuele 303, si inaugura la personale di Lovett/Codagnone, voluta e sostenuta dall’ambasciata degli Stati Uniti in Italia. All’inaugurazione saranno presenti Matteo B. Bianchi e Victoria Cabello.

Questo il programma del village in dettaglio:

  • Ore 10.00 – 12.30, Centro Sperimentale di Cinematografia: Strategie di contrasto delle discriminazioni nei confronti delle persone LGBT. Convegno promosso da UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Raziali) e OSCAD (Osservatorio per la Sicurezza Contro gli Atti Discriminatori) 
  •  - Ore 10.00 – 11.15: La Strategia nazionale LGBT con Marco De Giorgi, direttore generale UNAR; L’aspetto della sicurezza nella Strategia nazionale LGBT, Prefetto Francesco Cirillo presidente OSCAD; La rete READY nel contrasto alle discriminazioni LGBT Maria Cristina Spinosa assessore alle pari, opportunità del comune di Torino e Presidente della rete READY; Ester Bonafede, assessore reg.le Lavoro e Famiglia. All’incontro parteciperà Nicola Zito, questore di Palermo.
  • - Ore 11.15 – 12.30: Tavola rotonda con i parlamentari: on. Ivan Scalfarotto, sen. Sergio Lo Giudice, on. Alessandro Zan, on. Michela Marzano.  Modera Paolo Patanè, presidente onorario del Coordinamento Palermo pride.
  • Ore 15.00, Centro sperimentale di cinematografia:  I diritti umani delle persone LGBTI. Convegno nazionale. I sessione a cura di Rete Lenford. Intervengono tra gli altri: Giusy D’Alconzo, direttrice dell’Ufficio Campagne e ricerca di Amnesty International Italia; Antonio Rotelli, presidente Avvocatura per i Diritti LGBTI – Rete Lenford
  • Ore 18.00, Istituto Gramsci: II sessione a cura di Amnesty International: 18.00 – 20.30. Intervengono tra gli altri: Antonio Rotelli, presidente Rete Lenford, Intervengono: Kasha Jacqueline Nabagesera attivista ugandese, fondatrice e direttrice esecutiva dell’organizzazione per i diritti Lgbti Freedom & Roam Uganda, vincitrice del premio Martin Ennals per i Difensori dei diritti umani nel 2011; Mathieu Nocent co-segretario dell’associazione francese Inter-Lgbti; Zoheir Djazeiri, fondatore della rete LGBT del Maghreb Khomsa e componente dell’organizzazione euro-mediterranea per i diritti LGBT.
  • Ore 18,00, Milk Stage: Il coming out in una famiglia cristiana. Presentazione del romanzo “Marito e Marito” (Claudiana, 2012). Interviene la presidente di Agedo Palermo, Francesca Marceca. Modera Gianni Geraci, portavoce del “Gruppo del Guado” di Milano. Sarà presente l’autore Gianluca Tornese. Un’iniziativa di “Progetto Gionata” in collaborazione col Centro Studi e Documentazione “Ferruccio Castellano” su Fede, Religione, Omosessualità, col contributo del Fondo Samarìa.
  • Ore 20.00, Milk Stage: Le storie del nostro orgoglio. Presentazione dei libri: Rocco Pezzano, Troppo amore ti ucciderà, le tre vite di Marco Bisceglia; Dario Accolla e Andrea Contieri, Mario Mieli 30 anni dopo. Intervengono: Andrea Maccarrone, Frnco Grillini, Porpora Marcasciano
  • Ore 18.30, Sala Perriera: Compagnia Sud Costa Occidentale, La bella Rosaspina addormentata. favola per bambini e adulti. Regia di Emma Dante. Ingresso a inviti (10 €), ritirabili presso gli info point all’interno del village.
  • Ore 21.00 Sala Perriera: Compagnia Sud Costa Occidentale, La bella Rosaspina addormentata (replica)
  • Ore 17.00, Sala De Seta: Marco Puccioni, Prima di tutto, Documentario
  • Ore 19,00, Sala De Seta: Alfredo’s Fire. Regia di Andy Abrahams Wilson, documentario. Un documentario sulla storia di Alfedo Ormando, l’omosessuale palermitano che nel 2001 si diede fuoco per protesta a piazza san Pietro. ANTEPRIMA NAZIONALE
  • Ore 19.00. Spazio Zero: Palermo Anima Folk
  • Ore 21.00, Milk Stage: Pride Jazz Festival: ore 21.00 “Blue Seven” – ore 22.00 Sergio Laviola e Giuseppe Urso 
  • Ore 22.00, Stonewall Stage: PAN DEL DIAVOLO , BLACK EYED DOG, IOTATOLA, Concreat
  • Ore 22.00, Spazio Zero: The Women’s Party – PalermoLesbicissima
  • Ore 23.00, Tre Navate: Bauhaus party
20 giu 2013 | Posted in: Eventi | Commenti Chiusi

Emma Dante: “il Palermo pride è una festa per tutti”

È una festa per tutti. proprio ieri passeggiavo per i cantieri della Zisa, c’erano famiglie, ragazzi, persone anziane. Tutti. Ed era bello, secondo me! Il pride deve diventare una festa per tutti, perché l’italia diventi un paese civile. il mio spettacolo è dedicato ai bambini e agli adulti, alle famiglie e ad i single. È la storia di Rosaspina che si sveglia dopo cento anni e si innamora di una donna. il suo principe è una donna. Le due principesse si baciano davanti a un pubblico di bambini. I bambini non si scandalizzano. Mai.

 

Emma Dante

Da un articolo di Mauro Orrico su facemagazine

| Posted in: Eventi | Commenti Chiusi

Hic sunt leones, oggi al Palermo pride

Hic Sunt Leones” è il nome che gli artisti In Work hanno scelto per indicare l’apertura “speciale” del laboratorio di ZAC – Zisa Zona Arti Contemporanee – di giovedì 20 giugno 2013, a partire dalle ore 16.

ZAC, la struttura dedicata alle arti contemporanee della città di Palermo, ha aperto lo scorso dicembre con il progetto/laboratorio “Artisti per ZAC”, un work in progress in cui più di 60 artisti hanno abitato lo spazio e condiviso pensieri e azioni.

Il laboratorio in questi mesi è stato caratterizzato non solo dallo spirito dinamico e creativo in continua evoluzione, ma anche dalla sua quotidiana apertura alla città e dalla partecipazione attiva del pubblico, che giorno dopo giorno ne ha constatato il principio e l’entusiasmo.

Un’esperienza laboratoriale che, in attesa della prevista mostra, sfocia in una giornata di presentazione “ufficiale” delle opere realizzate in questi mesi, più degli interventi audio-video-performativi a cura degli “artisti in work”.

In occasione delle giornate del Pride Nazionale ospitato all’interno dei Cantieri Culturali alla Zisa, che hanno visto una grande partecipazione da parte della città e che sono la dimostrazione di potenzialità e valore delle “Ex officine Ducrot”, ZAC non può esimersi dal pensare e realizzare una giornata di apertura che sottolinea e manifesta lo spirito e le intenzioni con cui questo laboratorio è nato e si è evoluto. 

 

23 giugno: a grande richiesta, torna “Le mille bolle blu”

A GRANDE RICHIESTA

RECITA STRAORDINARIA

per il PALERMO PRIDE 2013

 

LE MILLE BOLLE BLU

Scritto da Salvatore Rizzo

Diretto e interpretato da Filippo Luna

Assistente alla regia Claudia Puglisi

 

Domenica 23 giugno 2013 ore 21.00

SALA TRE NAVATE, Cantieri culturali alla Zisa, 

via Paolo Gili 4, PALERMO

 

 

Dopo il successo della rappresentazione di domenica scorsa,

torna in scena a grande richiesta

domenica 23 giugno alle 21,00 per il Palermo Pride 2013,

stavolta nella Sala Tre Navate dei Cantieri Culturali alla Zisa

 

L’ingresso allo spettacolo è per inviti

che si possono ritirare fino ad esaurimento

presso gli infopoint del Pride Village

ai Cantieri culturali della Zisa

 

 

“Le mille bolle blu”, il monologo scritto da Salvatore Rizzo (tratto dall’omonimo racconto inserito in “Muore lentamente chi evita una passione – Diverse storie diverse”, Pietro Vittorietti editore) , diretto ed interpretato da Filippo Luna al quale lo spettacolo è valso, nel 2010, il Premio dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro.

Dopo il debutto nel novembre 2008 al Teatro Nuovo Montevergini di Palermo, “Le mille bolle blu” è stato più volte riproposto nel capoluogo siciliano  e in gran parte dell’Isola, nell’ambito di stagioni teatrali e festival, e rappresentato con successo anche in alcune regioni italiane (dalla Lombardia al Veneto, all’Umbria).  

La storia d’amore del barbiere Nardino e dell’avvocato Emanuele si snoda per un trentennio, clandestinamente, in una borgata palermitana, dagli anni ’60 in poi, percorrendo due vite segnate da una realtà sociale “parallela”, e l’epilogo è scandito soltanto dalla morte di Emanuele che Nardino non potrà piangere come vorrebbe, limitandosi a un saluto che diventa il pretesto per ripercorrere, a ritroso, le tappe di quell’affetto e di quella passione.

Filippo Luna ha accolto con piacere l’invito del Pride nazionale palermitano a riproporre il suo spettacolo anche come testimonianza per l’affermazione della libertà di poter vivere liberamente i propri sentimenti oltre qualsiasi identità ma anche per ribadire la necessità e l’urgenza di diritti civili spesso lontani, ancora, dalla realtà quotidiana, proprio come in quegli anni ’60 in cui si snoda la vicenda dei due protagonisti. 

21 giugno: La bella Rosaspina addormentata, di Emma Dante

Venerdì 21 un doppio spettacolo allo spazio Perriera della Compagnia Sud Costa Occidentale e di Emma Dante, che da anni sostiene il Palermo pride.

 

LA BELLA ROSASPINA ADDORMENTATA

favola per bambini e adulti

 

testo e regia diEmma Dante

con Gabriella D’Anci, Rosanna Savoia, Emilia Verginelli

assistente alla regia Davide Celona

luci Gabriele Gugliara

 

età consigliata da 8 anni

 

Sembrava un angelo tanto era bella. Il sonno non aveva rovinato la bella tinta rosa del suo colorito: le gote erano di un bel carnato e le labbra rosse come il corallo. Rosaspina aveva soltanto gli occhi chiusi ma si sentiva respirare dolcemente; non era morta. Il Re ordinò che la lasciassero dormire in pace finché non fosse arrivata la sua ora di destarsi. Passarono cento anni e di cose ne successero nel mondo! Prima e seconda guerra mondiale, gli anni settanta, i Beatles, la televisione, i matrimoni gay, facebook… Rosaspina si addormenta bambina e si risveglia donna. Si innamora perdutamente di un principe moderno, diverso, che svelerà solo alla fine la sua vera identità. “La bella Rosaspina addormentata” è una favola dedicata alla crescita e alla scoperta di sé; al momento critico che segna il passaggio dall’infanzia all’età adulta. 

 

Il programma del 20 giugno

Nel village è presente un’area bimbi e famiglie: clicca qui per il programma delle attività. Per il programma di Tango Queer&Swing cliccare qui.

 
Giovedì 20 giugno
 
  • Ore 16.00, Istituto Gramsci: L’accessibilità del sesso. Dibattito a cura di MoVIS Onlus, Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute Onlus, Associazione Radicale Certi Diritti. Con Pia Covre e Yuri Guaiana
  • Ore 18.00, Spazio Spazio Palermo Lesbicissima: Questione di genere: Il femminismo e la sovversione dell’identità. Palermo Pride e il Dottorato di Studi Culturali presentano la nuova traduzione del famoso libro di Judith Butler. con Sergia Adamo, traduttrice e curatrice, Barbara Amodeo, Chiara Giubilaro, Giulia de Spuches
  • Ore 18.30, Goethe Institut: Petunia, di Ash Christian. Anteprima nazionale a cura del Sicilia Queer filmfest
  • Ore 20.30, Tre Navate: ”Nuovi diritti in Sicilia“. Incontro con Rosario Crocetta, Presidente della Regione Siciliana e Nelli Scilabra, Assessore regionale dell’Istruzione e della formazione professionale e Mario Venuti.
  • Ore: 20.00, Milk Stage: Crisco disco, Disco music & clubbing  gay tra gli anni 70 e 80. Presentazione del libro di Luca Locati Luciani, con la presenza dell’autore e Gianluca Meis. A seguire, Jussi Kantonen dj set 
  • a seguire: Dj set Eva Kant e Barbarella
  • Ore 20.00, Spazio Zero: Left Party:  Cum Moenia, Utveggi (Presentazione del CD di debutto “Boshi”),  HO. DJSET:  SergioCatald, DjBash, Cime di Rave
  • Ore 21.00, Sala Perriera: Letture invertite e scabroso concerto  in pubblica piazza. Cabaret politico letterario e musicale diretto da Enrico Roccaforte
  • Ore 21.00, Milk Stage: Pride Jazz Festival:  ore 21.00 “ Cristina Campoccia e il circolo delle Quinte” – ore 22.00 “lino Costa Trio”
  • Ore 21.00, Capoeira del gruppo Zumbì
  • Ore 21.30, Sala De Seta: Giornata mondiale del Rifugiato. Attivismo LGBT in Africa, Incontro/dibattito a cura di Amnesty International. Intervengono: Kasha Jacqueline Nabagesera attivista ugandese, fondatrice e direttrice esecutiva dell’organizzazione per i diritti Lgbti Freedom & Roam Uganda, vincitrice del premio Martin Ennals per i Difensori dei diritti umani nel 2011; Mathieu Nocent co-segretario dell’associazione francese Inter-Lgbti; Zoheir Djazeiri, fondatore della rete LGBT del Maghreb Khomsa e componente dell’organizzazione euro-mediterranea per i diritti LGBT.
  • Ore 20.00, Stonewall Stage: COLAPESCE, Pride & Friends, Swingrowers, Famiglia del Sud, No Hay Problema, La Rappresentante di Lista, Tartamella & Melody Makers, Pivirama, Gente Strana Posse, Hank, 
  • Ore 23.00, Tre Navate: “Get ready for this party” Rum – Udu – Blow Up Mistical Sound, Blessbass, Bunna AFRICA UNITE
| Posted in: Eventi | Commenti Chiusi